Lo stile di Giovanni Agnelli

Gianni Agnelli

Giovanni “Gianni” Agnelli è stato un importante industriale italiano, presidente della Fiat e considerato da molti negli anni ‘50 il John Kennedy d’Italia. Bello, ricco, amante dello sport, dell’azzardo, desiderato dalle donne, l’Avvocato è stato il protagonista delle cronache mondane di quel periodo, simbolo dell’eleganza all’italiana e icona di tutto ciò che era possibile sognare.

Mentre dominava l’economia italiana tra gli anni ’60 e gli anni ’80 era infatti ammirato tanto per il suo acume aziendale, quanto per il suo buongusto in fatto di stile. Ha saputo padroneggiare l’arte della sprezzatura, rendendo facili anche i look più difficili e ha segnato la scena della moda con scelte di stile indelebili tra cui l’orologio portato sulla manica della camicia e il nodo della cravatta storto.

Per tutti quelli che l’hanno amato, per quelli che vorrebbero aggiungere un tocco di eleganza al loro guardaroba di ogni giorno, per quelli in cerca di un’icona da seguire, ecco una piccola guida allo stile dell’Avvocato più famoso d’Italia, con qualche consiglio per replicarlo.

L’abito su misura

Agnelli indossa un abito con tessuto solaro e un abito grigio in flanella
Agnelli indossa un abito con tessuto solaro (sinistra) e un abito grigio in flanella (destra)

Grande amante dei capi formali, Agnelli si è fatto confezionare centinaia di abiti su misura dai migliori sarti del mondo. Ha scelto di utilizzare l’abbigliamento su misura in situazioni che richiedevano un dress code più convenzionale e rigoroso, ma anche in situazioni più informali e sportive. Quali sono i pezzi cult immancabili nel suo guardaroba? Eccoli qui. Il classico abito grigio flanella con giacca doppiopetto a revers extra large, capo tipico per l’inverno, l’abito solaro con giacca a petto singolo, per le occasioni estive, e le giacche in principe di Galles da indossare tutto l’anno.

La proposta del nostro Style Advisor: Abito grigio flanella

La camicia button-down

Gianni Agnelli indossa una camicia azzurra con colletto button-down slacciato
Agnelli indossa una camicia azzurra con colletto button-down slacciato

Parlando di colletti della camicia, nella prima parte della sua vita Agnelli ha indossato classiche camicie con collo alla francese e polsini smussati, ma verso la metà degli anni Settanta, iniziò ad essere fotografato con camicie diverse.

Le tinte erano sempre due, azzurro o bianco, ma per il colletto iniziò ad optare quasi sempre per la versione button-down con vele sbottonate. È stato lui infatti, a portare per primo in Italia dall’America le riconoscibilissime camicie della Brooks Brothers. Difficile vederlo indossare camicie con righe o quadri, o in colori sgargianti.

La proposta del nostro Style Advisor: Camicia azzurra button-down

Gli accessori

Gianni Agnelli indossa l'orologio sopra il polsino della camicia
Tocco di stile: Agnelli indossa l’orologio sopra il polsino della camicia

Un uomo, mille tratti di stile. Alcuni erano vezzi, altri vere e proprie scelte, ma non solo di stile. Come per i famosi scarponcini di camoscio portati sotto l’abito elegante. A causa di un incidente in costa azzurra l’Avvocato fu costretto a indossare per tutta la vita tutori e calzature ortopediche ingombranti. Gli scarponi, color testa di moro a polacchino o chiari senza tacco, gli permettevano di camminare senza disturbi.

Anche l’orologio sul polsino non era solo un’eccentrica scelta estetica: la corona del quadrante, infatti, strusciando sui polsini della camicia ne rovina facilmente il bordo. L’Avvocato, uomo pratico e attento agli sprechi, lo sapeva bene: per questo, e per risparmiare tempo nel guardar l’ora, iniziò ad allacciare l’orologio in quel modo, divenuto celebre.

L’abbigliamento sportivo

Gianni Agnelli indossa una camicia azzurra button-down con taschino
Agnelli indossa una camicia azzurra button-down con taschino

La passione per lo sportswear in stile americano è stato probabilmente influenzato dalle amicizie giovanili oltreoceano di Agnelli. A New York era solito trascorrere il weekend in luoghi come Cape Code insieme a tutta l’alta borghesia del luogo. Quello stile (detto WASP) fatto di chinos e polo, lo spinse a sviluppare la sua interpretazione del vestire sportivo elegante.

I jeans sono un elemento tipico dell’Agnelli più sportivo. Sempre presenti quando l’Avvocato si trova in barca, al campo sportivo o allo stadio. A partire dagli anni Settanta varie tipologie di taglio e materiali si susseguiranno: prima jeans molto stretti, in puro stile anni Settanta, poi tagli più ampi, quasi sempre Levi’s 501. E sopra i pantaloni? Polo a camicia di cotone piquet o camicie jeans.

La proposta del nostro Style Advisor: Camicia denim azzurra

I suoi dettagli di stile

Gianni Agnelli indossa un abito con rever ampi e una cravatta a pala larga
Agnelli indossa un abito con rever ampi e una cravatta a pala larga

C’è poco da dire, l’Avvocato le regole le ha violate tutte. L’orologio sul polsino della camicia, la cravatta fuori del pullover, le scarpe sportive sotto il completo di grisaglia, le cravatte larghe, come le portava il duca di Windsor: tutti questi sono i dettagli di stile che hanno contribuito a far diventare Agnelli un’autentica icona di stile, riconosciuta in tutto il mondo.

La proposta del nostro Style Advisor: Cravatta regimental

1 Comment

  1. […] dei capi estivi? Il solaro, la divisa prescelta dalle grandi icone di stile, prima tra tutte l’avvocato Agnelli, mantiene il giusto equilibrio tra informalità e voglia di essere eleganti senza […]

Rispondi