Guida alla camicia su misura

Shirt Lanieri Cover

La camicia, più di ogni altro indumento maschile, ha contraddistinto per generazioni lo status sociale di ogni uomo. Shirt LanieriCon il passare degli anni e delle mode ha evoluto il suo utilizzo, cessando di essere un indumento intimo (serviva infatti a mantenere il corpo asciutto e a proteggere la pelle dai materiali esterni) e acquisendo una sua dignità di stile.

Conquistando il primato d’importanza nel guardaroba di ogni uomo, è diventata nel tempo il ​​capo più versatile in assoluto: la si può facilmente indossare con un blazer e un paio di chinos per un look casual, o si può abbinare con un abito elegante e una cravatta per le occasioni più formali e business.

Ma c’è di più, negli ultimi anni le camicie su misura sono tornate ad essere una tendenza, non solo per perché interamente personalizzabili, ma anche grazie alla vestibilità impeccabile che offrono a tutte le corporature.

Confezionata ad hoc sulle proprie misure anatomiche, al contrario dei normali capi in taglia (che essendo fatti per adattarsi a molti, non si adattano perfettamente nessuno), una camicia su misura regala un fit perfetto ed esalta (o nasconde) le caratteristiche di ognuno.

Ancora molti uomini indossano camicie non adatte al loro fisico, dimenticando o ignorando quanto i dettagli facciano la differenza. L’abbigliamento, e quindi anche la camicia che si indossa, è infatti il messaggio primario della comunicazione non verbale. Una camicia troppo corta o un colletto troppo grande raccontano qualcosa alle persone che ci circondando. Che piaccia o meno, la camicia parla per noi, ed è quindi importante assicurarsi che stia dicendo chi si è (o, ancora meglio, chi si vuole essere) nel modo migliore !

Ma andiamo nei dettagli e scopriamo com’è fatta una camicia su misura e quali sono le sue caratteristiche principali?

Il tessuto

Shirt Lanieri Fabrics

Il tessuto è ciò di cui una camicia è fatta, prima di ogni altra cosa. Sembra scontato, ma così non è. Una volta che si sceglie di far realizzare una camicia su misura si scopre infatti che dietro a questo capo esiste un mondo fatto di possibilità e varianti. Si comincia ad intuire che un tessuto non è solo bianco o azzurro, a righe o a quadretti, ma ha delle caratteristiche che lo possono rendere più o meno adatto ad un utilizzo. I tessuti in cotone, per esempio, possono essere singolo (/1) o doppio ritorto (/2), numero riferito a quanti fili subiscono una “torsione” per poi essere intrecciati tra loro e formare quindi un singolo filo. Questa operazione rende il tessuto più resistente e conferisce allo stesso una maggiore qualità. Un’altra importante caratteristica del tessuto è sicuramente il peso (misurato in grammi) che determina l’uso di una o l’altra stoffa a seconda della stagione. Varia da un minimo di 80 gr per i tessuti estivi, a un massimo di 300 gr per quelli più invernali.

La vestibilità

Shirt Lanieri Design

È fin troppo facile: una camicia su misura ben confezionata dovrebbe innanzi tutto essere comoda e suscitare quell’ammiccamento involontario nel guardarsi allo specchio. Ma, detto questo, come si fa a capire davvero se una camicia si adatta al proprio corpo nel modo giusto? Prima di tutto la misura di una camicia ben realizzata deve consentire lo spazio di due dita nel colletto abbottonato e permettere un movimento fluido del dorso senza che il tessuto tiri sulla zona del torace, dove sono allacciati i bottoni. Un’altra caratteristica importante riguarda le maniche. Queste devono infatti essere abbastanza lunghe, in modo che si possando estendere le braccia in tutte le direzioni senza che i polsini tirino eccessivamente, ma allo stesso tempo i polsini non dovono sporgere per più di 1,5/2 cm dalla manica della giacca. Ultimo e non meno importante elemento da considerare è la spalla. I suoi punti estremi, precisamente dove sono applicate le cuciture delle maniche, non devono mai estendersi oltre la larghezza della spalla di chi la indossa, altrimenti si rischia un effetto tutt’altro che sartoriale e molto poco armonico.

Il colletto

Shirt Lanieri Collar

Lo scopo del colletto è quello di bilanciare correttamente la struttura della camicia e incorniciare il volto di chi la indossa. È la parte più visibile sotto alla giacca e svolge per questo un ruolo importante nel determinare la formalità e l’uso della camicia stessa. È composto da due elementi: il colletto vero e proprio, che termina con le due punte sul davanti dette “vele”, e il “listino” a cui è cucito, che si abbottona sul davanti del collo con uno o due bottoni. Ne esistono decine di modelli, più o meno rigidi, più o meno ampi, alti e importanti, a seconda di come vengono tagliate e combinate le due parti di cui è composto. Ciò che maggiormente li differenzia tra loro è l’ampiezza, la distanza cioè tra le due vele. I colletti vanno infatti da quelli meno ampi come quello Italiano a quelli più aperti, come per esempio quello detto Francese. La scelta del colletto adatto richiede un po’ di sperimentazione, tempo e un po’ di buon senso. Le stecche estraibili (sottili pezzi di plastica o di metallo inseriti in apporiste fessure al di sotto del colletto) servono inoltre a mantenere in forma le punte e prevenire che si sollevino.

I polsini

Shirt Lanieri Cuffs

Oltre al colletto, i polsini sono l’altra parte visibile della camicia al di sotto dell’abito. La maggior parte dei polsini sono piuttosto classici: smussati e realizzati in stoffa doppia, vengono foderati all’interno per ottenere una certa corposità e poi chiusi per mezzo di bottoni. Nelle camicie sartoriali esiste una grande varietà di stili tra cui scegliere: rotondo, rettangolare o alla francese, detto anche doppio (da chiudere con gemelli invece dei bottoni), adatto a completare gli outfit più eleganti.

La confezione

Shirt Lanieri Gussets

La lunga vita di una camicia dipende dai materiali utilizzati, ma di certo anche dalla sua confezione. Un buona cucitura realizzata con più di 7 punti per centimetro e l’utilizzo delle mouches, letteralemente “mosche” (piccoli triangoli di stoffa che vengono applicati come rinforzo nell’unione dei davanti con il dietro della camicia, sul fondo laterale), sono sinonimi di una confezione di qualità e nel tempo proteggeranno la camicia da eventuali strappi.

Cosa rende le camicie su misura di Lanieri così speciali?

  • Tessuti 100% italiani in cotone per una mano morbida e un aspetto impeccabileShirt Lanieri Still
  • Stecche da colletto estraibili e angolate (non arrotondate)
  • Mosche pentagonali ton sur ton
  • Cuciture laterali all’inglese con 7 punti per centimetro
  • Bottoni bianchi o neri con spessore di 2 o 4 millimetro
  • Pregiate cuciture dei bottoni a giglio
  • Personalizzazioni tra cui: 7 diverse forme di polsini e 9 diversi tipi di colletti
  • Asola dell’ultimo bottone in orizzontale, per un tocco più sartoriale
  • 4 posizioni per la cucitura delle iniziali

 

Alternando queste caratteristiche, una camicia personalizzata può comunicare che si è pronti per un aperitivo con gli amici o che si è pronti a incontrare i genitori della propria ragazza. Lo stilista di una camicia su misura, è chi la indossa.

SCEGLI IL TESSUTO E CREA LA TUA CAMICIA

Quale pensi che sia la caratteristica più importante per una vera camicia di alta qualità?

This article is also available in: Inglese Tedesco