L’abito perfetto, come prendersene cura

150424_prendersi-cura

Hai finalmente trovato l’abito con il fit più adatto ad esaltare la tua figura e lo stile perfetto per mostrare la tua eleganza? Adesso la cosa più importante è imparare come prendertene cura nel modo migliore.

Un abito ben realizzato infatti, richiede una veloce ma quotidiana manutenzione, indispensabile per preservarne forma, struttura e lucentezza.

Ecco di seguito 5 semplici e rapidi accorgimenti che ti permetteranno di assicurare al tuo vestito una lunga e felice esistenza nel tuo guardaroba.

1. SPAZZOLARE

30 secondi e una spazzola con setole naturali sono tutto ciò che ti occorre per pulire il tuo abito e triplicare il tempo tra una visita e l’altra in lavanderia. Questa semplice accortezza permette di rimuovere lo sporco prima che si sedimenti tra le trame del tessuto, lasciando le fibre pulite e libere di respirare. Come fare? È molto semplice. Appendi la giacca e spazzola lentamente il tessuto con movimenti verticali sempre dall’alto verso il basso, assecondando il verso della trama, quindi distendi i pantaloni e procedi nello stesso modo.

2. APPENDERE

Quando non indossi il tuo completo non lasciarlo abbandonato e piegato su se stesso a ridosso di qualche sedia, ma ricordati di appenderlo. Una gruccia sagomata, possibilmente realizzata in cedro è la soluzione ideale. Il legno manterrà perfettamente la forma della giacca sostenendo la struttura delle spalle, assorbirà l’umidità dal tessuto e terrà lontane le tarme.

3. STIRARE

Vuoi dare al tuo abito la piega perfetta? Hai tre possibilità. Il modo più appropriato, e delicato al tempo stesso, è sicuramente utilizzare una stiratrice verticale. Un piccolo investimento che assicura una perfetta stiratura e deodorizzazione ogni volta che ne hai bisogno. Il ferro da stiro tradizionale è di certo l’alternativa più alla portata di tutti, ma necessità di una piccola accortezza. Posiziona sempre un panno leggero tra la piastra e il tuo abito, così da proteggere il tessuto dal calore del ferro, evitando quell’effetto di lucentezza poco chic. La terza opzione, trucco prezioso dei viaggiatori più eleganti, è da considerarsi appunto un escamotage d’emergenza, in quanto non consente una stiratura davvero perfetta. Appendi il tuo vestito nel bagno, lascia semplicemente scorrere l’acqua calda e chiudi la porta. Grazie alle proprietà del vapore in pochi minuti le pieghe si distenderanno e l’abito riacquisterà la sua forma.

4. CONCEDERSI UNA PAUSA

Ogni capo, soprattutto quello a cui siamo più affezionati, non dovrebbe mai essere indossato più di due o tre volte alla settimana. Un po’ di riposo infatti permette alle fibre di respirare e aiuta a distendere le piccole stropicciature accumulate durante la giornata. Appendi il capo lasciando abbastanza spazio da entrambi i lati, in meno di 24 ore sarà di nuovo pronto per essere indossato.

5. LAVARE

Una spazzola non può nulla contro le macchie sui tessuti e lavare un vestito in lavatrice è assolutamente da considerarsi una barbaria. Porta il tuo abito nella tintoria di fiducia e scegli sempre un lavaggio a secco. È un processo che espone i capi a prodotti chimici corrosivi quindi non abusarne, non più di un lavaggio al mese. Inoltre, per evitare uno scolorimento irregolare, ricordati di far lavare giacca e pantaloni insieme e sempre con la stessa cadenza.

E voi, che trucchi conoscete?

This article is also available in: Inglese Tedesco Spagnolo Francese